(ANSA) – ROMA, 10 AGO – “L’obbligo flessibile, firmato da Lega e M5s, appare surreale, propone che solo in caso di emergenze sanitarie si potranno adottare Piani straordinari d’intervento con l’obbligo di effettuare una piu’ vaccinazioni per determinate coorti di nascita. Il Governo, di fatto, prevede la chiusura del recinto solo quando i buoi sono scappati mettendo in serio rischio la salute pubblica. L’obbligatorieta’ dei vaccini e’ una misura di protezione per tutti e non puo’ essere “flessibilmente” vincolata, regione per regione, quando e’ ormai troppo tardi e l’emergenza sanitaria si e’ determinata”. Lo afferma in una nota Maria Teresa Bellucci, Deputato e Capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Affari Sociali. “L’epidemia di morbillo partita nei primi mesi del 2017, che ha causato piu’ di 2700 casi, con un coinvolgimento anche di giovani adulti, operatori sanitari e personale scolastico – sottolinea – ha dato un segnale molto forte sull’impatto negativo delle basse coperture vaccinali che dovrebbe essere preso in seria considerazione dal Governo. I valori di copertura vaccinale inferiori al 95% registrati in Italia per anti-polio, anti-tetanica, anti-epatite B, per pneumococco e morbillo, solo per citarne alcuni, superano la soglia raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’ per limitare la circolazione di virus e batteri nella collettivita’ e ottenere anche la cosiddetta immunita’ di gregge. La riduzione delle coperture vaccinali – spiega – va tempestivamente arrestata, non servono piani flessibili ma una corretta campagna di informazione nazionale e il chiaro l’obbligo di vaccinarsi senza se e senza ma”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>