(ANSA) – ROMA, 6 SET – “I relatori al decreto Milleproroghe cambiano per l’ennesima volta idea, ritirano l’emendamento presentato ieri soppressivo della proroga dell’obbligo vaccinale per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia e ai servizi educativi e ripropongono l’autocertificazione sui vaccini, generando ancora piu’ confusione e minando drammaticamente la diffusione di una cultura di tutela della salute pubblica, soprattutto dei piu’ piccoli. Cosi’ facendo, il Governo, come un dilettante allo sbaraglio, va contro a quanto richiesto da dirigenti scolastici, medici, pediatri e comunita’ scientifiche, dimostrando di non voler ascoltare nessuno e di continuare a perseverare nell’errore. Tale disposizione, inoltre, non semplifica gli adempimenti delle famiglie ma, in considerazione all’entrata in vigore ad anno scolastico gia’ iniziato, genera notevoli problematicita’ amministrative e scarica le difficolta’ sui dirigenti scolastici. Come capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Affari Sociali ho espresso parere contrario a tale ennesimo cambio di direzione e mi duole ricordare alla maggioranza LegaPentastellata che errare e’ umano ma perseverare e’ diabolico”. Cosi’ in una nota Maria Teresa Bellucci, Deputato e Capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Affari Sociali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>