il Sociale e la Vita
Riconoscere e favorire l’associazionismo in quanto reale strumento di prevenzione e cura dei bisogni della comunità umana in qualunque fase del ciclo di Vita delle Persone.

il Diritto al Benessere
Contrastare, anche con la promozione dell’agio, ogni forma di dipendenza patologica da sostanza e comportamentali, nell’unico interesse della tutela della Persona e del reale benessere.

le 3P contro ogni Violenza
Contrastare la cultura della Violenza correlata al bullismo, al maltrattamento e all’abuso delle donne attraverso la piena attuazione delle 3P: Prevenzione, Protezione della vittima, certezza della Pena.

il Contrasto al Gioco d’Azzardo
Incisiva regolamentazione del Gioco d’Azzardo e divieto di pubblicità. Introduzione: della tessera del giocatore per garantirne la legalità e la limitazione della spesa; del marchio di qualità per gli esercizi no slot; della limitazione dell’offerta; di campagne informative nazionali; di un capillare sistema di prevenzione e cura.

la Cura e Assistenza per Tutti
Promuovere un sistema integrato pubblico-privato di servizi sanitari, sociali ed educativi per l’infanzia e gli adulti così da garantire il diritto di cura e assistenza.

la Trasparenza nei Fondi per il Sociale
Assicurare la trasparenza nell’assegnazione dei fondi pubblici e nelle procedure di gestione degli appalti, nell’unico interesse della tutela ai più fragili.

la Tutela degli animali d’affezione
Riconoscimento della Vita e del valore sociale degli animali domestici, di affezione e di utilità civile. Codice delle norme a tutela dei diritti degli animali.

il Sostegno Concreto alle Famiglie
Deducibilità del lavoro domestico. Congedo parentale coperto fino all’80% ed equiparazione delle tutele per le lavoratrici autonome. Incentivo alle aziende che assumono neomamme e donne in età fertile. Tutela delle madri lavoratrici e incentivi alle aziende per gli asili nido aziendali.

il Contrasto alla Povertà
No all’assistenzialismo del reddito di cittadinanza. Aiuto economico concreto a chi è impossibilitato a lavorare per ragioni oggettive: bambini, disabili, ultra sessantenni privi di reddito. Aumento delle pensioni minime e raddoppio dell’assegno di invalidità.

la Tutela della Vita Nascente
Defiscalizzazione dei prodotti per la prima infanzia. Asili nido gratuiti e aperti fino all’orario di chiusura di negozi e uffici e con un sistema di apertura a rotazione nel periodo estivo per le madri lavoratrici. Reddito d’ infanzia con assegno familiare di 400 € al mese per i primi sei anni di vita di ogni minore a carico. Garantire il diritto di ogni bambino ad una famiglia attraverso la piena attuazione dell’adozione e dell’affido.