Sanità: Bellucci (FdI), in Consiglio Superiore Epurazione a 5 Stelle


Roma, 4 dic. (AdnKronos) – “Rimango basita per la revoca della fiducia al Consiglio superiore di sanità da parte del ministro alla Salute Grillo, attuata in spregio a qualunque forma di garbo istituzionale. Così, con l’impiego dell’arroganza e della supponenza, ha cacciato i trenta esperti del suo Organo consultivo, senza alcuna valutazione diretta sulle reali competenze”. Così in una nota Maria Teresa Bellucci, deputata e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Affari sociali e in commissione bicamerale Infanzia e adolescenza. “È evidente – aggiunge – che l’organo in questione, però, non si sia fatto apprezzare a giugno, ‘osando’ pronunciarsi con lo stop alla vendita dei prodotti con cannabis a basso contenuto di Thc, perciò sfidando la posizione sulla legalizzazione della cannabis del ministro. Con la stessa strategia, il ministro della Salute e il ministro alla Difesa continuano a portare avanti il loro piano di affidamento dell’attività di produzione della cannabis ai privati, anziché mantenerla attività proficua dello Stato, magari per compiacere gli amici degli amici”. “In tutto ciò – conclude – tra le nebbie del governo giallo-verde, resta grande assente proprio il Ministro Fontana con delega al Dipartimento sulle politiche antidroga. L’unica cosa ironica della vicenda è scoprire che la contrarietà allo spoils system dei cinque stelle, nel passato, oggi si chiama volontà di attuazione del ‘cambiamento'”. (Pol/AdnKronos)

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato.