Vaccini: Bellucci, Salvini scherza su salute italiani

Vaccini: Bellucci, Salvini scherza su salute italiani = (AGI)

Models.

La richiesta che il ministro Salvini ha formulato in una lettera ieri al ministro Grillo, nella quale chiede un decreto legge per consentire la permanenza a scuola dei bambini non vaccinati, dimostra per l’ennesima volta la volontà di questo Governo di non promuovere le vaccinazioni e di seguire tesi assolutamente antiscientifiche.

Informo Matteo Salvini che proprio in questi giorni la rivista scientifica ‘Annals of Internal Medicine’ ha pubblicato i risultati di una ricerca danese, la quale ha dimostrato l’inesistenza di alcun legame tra vaccini e autismo. La ricerca ha riguardato 657.461 bambini nati in Danimarca tra 1999 e 2010, dei quali 6.517 hanno sviluppato forme di autismo, non riscontrando pero’ alcuna differenza nel rischio di contrarre l’autismo tra bambini vaccinati e bambini non vaccinati. È importante ricordare al ministro, inoltre, che Wakefield, autore dell’ideologia secondo cui i vaccini favoriscono lo sviluppo dell’autismo, fu radiato nel 2012 dall’albo britannico dei medici, accusato di aver fondato la sua sperimentazione attraverso dati fraudolenti.

Se tutto questo non bastasse, ricordo che l’Italia, una Nazione che vuol dirsi civile, è tra le cinque nazioni con il più alto tasso di malattie per vaccini non fatti. Ci giochiamo questo aberrante primato con l’India, il Pakistan, la Romania e la Nigeria. È questa l’idea di Nazione che ha il Governo e di promozione della salute pubblica? Basta con questa deriva antiscientifica. La politica deve affidarsi alla scienza in materia di salute. Non si può scherzare sulla salute degli italiani, sulla salute dei più piccoli.

In ultimo, il mio pensiero va al milione di bambini immuno depressi che non si possono vaccinare e che, proprio a causa di questa politica becera e pressapochista, non possono essere inseriti a scuola e sono privati di un contesto educativo e sociale, oltre che dell’affetto dei propri compagni. (AGI)

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non sarà pubblicato.