STADIO FLAMINIO, FDI: “ABBANDONO INACCETTABILE, RIPORTARE BELLEZZA AL CENTRO IDENTITA’ ITALIANA”

“Colpisce e addolora la notizia del rinvenimento di un cadavere allo Stadio Flaminio, che stando a quanto evidenziato da fonti giornalistiche potrebbe trattarsi di un senza fissa dimora. E’ inaccettabile che una struttura che rappresenta un gioiello architettonico di grande valore e che negli anni ha ospitato grandi eventi sia ridotta a degrado a cielo aperto. Una situazione di incuria totale la cui responsabilità è passata da Marino alla Raggi, dalla sinistra ai 5 Stelle che ora lasciano nell’abbandono la struttura ideata e progettata da Nervi. Ancor più grave, poi, il fatto che sia il Comune che il II Municipio erano comunque a conoscenza che nell’area interna ed esterna allo stadio vi fossero persone che vivevano in accampamenti e rifugi di fortuna, come evidenziato dai sopralluoghi effettuati dai consiglieri municipali di Fdi congiuntamente alle commissioni Ambiente e Lavori pubblici.

E’ la sconfitta del decoro e della bellezza del nostro patrimonio artistico e architettonico, di cui certamente fanno parte anche gli impianti sportivi di questa portata e di tale valore come il Flaminio. Ma è anche la sconfitta della Capitale visto che una persona ha perso la vita e altrettante ci vivono abbandonate a se stesse. Da Fratelli d’Italia siamo pronti a dare un nuovo governo alla Nazione per riportare la cultura e la bellezza al centro dell’identità italiana, nelle piazze come nei quartieri. Difendere il bello, quindi, come elemento portante del nostro territorio per restituire senso di appartenenza alla comunità”.

E’ quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi, Maria Teresa Bellucci candidata alla Camera, Federico Iadicicco candidato al Senato, i consiglieri del Municipio II Giuseppe Scicchitano e Sandra Bertucci.

Condividi!

LUDOPATIA, BELLUCCI (FDI): “BENE FORZE ORDINE, NECESSARIO INTRODURRE TESSERA DEL GIOCATORE”

“Un plauso alle Forze dell’Ordine che hanno posto sotto sequestro e denunciato i titolari di due sale scommesse abusive a Ostia e in zona Salario Parioli. Il Gioco d’azzardo patologico è una vera emergenza nazionale, la patologia da dipendenza a più alta crescita tra giovani e adulti. Infatti, il numero dei malati di Ludopatia in Italia è stimato in 800mila dal Dipartimento Nazionale Antidroga, dal Cnr di Pisa e da Ipsos. Ma si tratta molto probabilmente di un dato sottostimato in quanto il Governo non ha mai avviato un studio specifico e molte Asl non comunicano al Ministero il numero dei malati in cura. Nel Lazio i cittadini spendono un miliardo e 800 milioni di euro a favore dell’industria dell’azzardo. La Regione è seconda unicamente alla Lombardia e precede la Campania mentre secondo le stime, nella Capitale sarebbero presenti circa 40 mila slot machine. Il fenomeno della ludopatia dilaga colpendo soprattutto le fasce più deboli della popolazione e il formidabile lavoro di controlli e verifiche da parte delle Forze di Polizia purtroppo non basta. Servono interventi incisivi da parte del Governo che non può continuare a considerare il gioco d’azzardo solo come un altro modo per fare cassa. Nell’ultima conferenza Stato-Regioni che ha portato a un’intesa non condivisa dalle associazioni in campo contro la ludopatia, si è addirittura arrivati a parlare di ‘Gioco Pubblico’ che è ai limiti del grottesco.

Con la vittoria del centrodestra alle prossime elezioni politiche Fratelli d’Italia si impegnerà per arrivare ad una normativa nazionale che preveda, tra le altre proposte del nostro programma, di introdurre la ‘Tessera del Giocatore’, strumento di controllo  per garantire che il gioco avvenga in modo corretto; vietare la pubblicità di luoghi reali o virtuali in cui sia possibile praticare gioco d’azzardo; un marchio nazionale destinato a caratterizzare gli esercizi pubblici privi di slot machine e video lotterie, con la possibilità, per i comuni, di procedere con sgravi fiscali per gli esercizi commerciali che decidono di rimuovere le slot machine.”

Condividi!

ELEZIONI,BELLUCCI (FDI): “PRONTI A DARE UN NUOVO GOVERNO ALL’ITALIA”

“Mi sento onorata di essere stata scelta come candidato dal presidente Giorgia Meloni e dal capogruppo alla Camera Fabio Rampelli per rappresentare Fratelli d’Italia alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Lazio 1 – 02 di Roma – Quartiere Montesacro, con la coalizione di Centrodestra. Il mio impegno è da sempre nel mondo dell’associazionismo, e come presidente nazionale del Modavi Onlus da anni mi occupo di inclusione sociale in tutte le sue declinazioni all’insegna della piena attuazione del principio della sussidiarietà sancito dell’art. 118 della Costituzione italiana. Pertanto, in questa campagna elettorale, il mio contributo sarà proprio su quei temi di cui la nostra Nazione spesso è in deficit di politiche di buon governo, penso al volontariato, alla promozione sociale, all’impegno per il prossimo, per le persone svantaggiate, agli ultimi. La sfida sarà quindi colmare questo gap e per farlo è necessario dare un nuovo governo all’Italia, con il centrodestra e con Fratelli d’Italia”.

Condividi!